Home

gianlucacarboni.it


° Speleologia
° Alpinismo
° Arrampicata
° Escursionismo
° Torrentismo
° Turismo culturale
° Musica


 
stampa questa pagina web | . 1312440
 
Articolo inserito in data 17/02/2009 18:15:20
Grotte in Emilia Romagna
letto 1500 volte in 4016 giorni (0,37)
Riapertura della GROTTA LEONCAVALLO - 12 febbraio 2009

Grotta Giovanni Leoncavallo (Ravenna)

Riapertura e dopo tanti anni... prima ripetizione!!

Già giovedì scorso Teo e Max erano riusciti a entrare nella grotta Leoncavallo, ma si erano limitati a proseguire nei lavori di disostruzione del cunicolo discendente, scomodo e fangoso, che si trova nei pressi dell'ingresso.
Oggi l'instancabile Teo e Bicio hanno lavorato tutto il pomeriggio per rendere transitabile la condottina asportando una spessa crosta di argilla indurita e alcune grosse pietre. Ora si passa tranquillamente, ma in salita scivolosità e mancanza di appigli decenti rendono la progressione relativamente faticosa.

In quattro hanno poi superato il cunicolo bagnato e fangoso alla base del pozzetto successivo e sono arrivati nella parte in cui la grotta cambia aspetto diventando finalmente bella e ampia.

Io non ero con loro e non l'ho vista prima della chiusura artificiale, per cui posso scrivere solo ciò che mi hanno riferito: eleganti meandri, notevoli cristalli, aria, bucanotti e diramazioni da visitare, e tanta emozione, soprattutto avvicinandosi al collegamento con la grotta di Alien.

Nei prossimi giorni dovremmo tornare dentro per valutare con attenzione la tenuta degli attacchi e delle vecchie corde fisse ancora presenti, e per provare a rendere agevoli alcuni passaggi. Poi valuteremo il da farsi (eventuale riarmo della traversata, eventuali esplorazioni, ecc.).

Verrà sistemato nella dolina, vicino al pozzetto d'ingresso (che in accordo con i proprietari del terreno si cercherà di mettere in sicura con una rete), un cartello in cui si ricorda che ci si trova in un terreno privato e si raccomanda il massimo rispetto delle coltivazioni, delle strutture presenti, di animali, piante, fiori e rocce.

Prossimamente, dopo una visita accurata, pubblicherò una scheda con descrizione dell'itinerario d'accesso e degli ambienti interni, e una serie di immagini.

Le foto sono di Fabrizio Bandini e Matteo Turci, dello Speleo Club Forlì

...

     
gianlucacarboni.it © Copyright 2008-2020      Tutti i diritti su testi e immagini sono riservati