Home

gianlucacarboni.it


° Speleologia
° Alpinismo
° Arrampicata
° Escursionismo
° Torrentismo
° Turismo culturale
° Musica


 
stampa questa pagina web | . 1446312
 
Articolo inserito in data 06/05/2009 23:02:16
In Sardegna
letto 1490 volte in 4525 giorni (0,33)
SARDEGNA: "ICNUSSA 2009" - Giorno 2 - Falesia: LA POLTRONA

Falesia: la Poltrona (Cala Gonone - Nuoro)

Via Guendalina - 5a
Via Dopo il Pesce - 5b
Via Hey Jude - 5c
Via Sono forse io? - 5c

26/04/2009

Come immaginavo, e come speravo, il fatto di essere in tantissimi e dislocati in appartamenti diversi ha spinto i partecipanti a organizzarsi indipendentemente.
Non so di preciso dove tutti siano andati: Mengozzi ed io a Oliena a far due chiacchiere con Gianfranco Gardu, un amico sardo che dal 2004 ho incontrato più volte spesso andando in grotta, e altrettanto per bar e pub del Supramonte; Lori, Stefania, Fabione e Alex a Orgosolo; Sandra, Matteo, Teo il Presidente, Michelino, Mirna e Guglielmo alla falesia "la Poltrona", dove li raggiungeremo a fine pomeriggio un poco alticci... e non poteva essere altrimenti dopo 4 ore passate con Gianfranco!

Fra un bicchiere di birra e l'altro abbiamo scoperto un piatto tipico che nei giorni successivi mangeremo spesso: credo si chiami frue salata... si tratta di cagliata di latte di pecora, molto salata, che va spezzettata su fette di pomodoro fresco, eventualmente anche su pane carasau con un filo d'olio e un po' di pepe (variante sperimentata da noi, grazie soprattutto alla fantasia e alle indubbie doti culinarie di Cinzia): è strepitosa!
E fra un bicchiere di birra e l'altro si è parlato di un progetto speleologico che in futuro potrebbe riportarci in Sardegna a visitare grotte e piantare spit per una decina di giorni, in giro per valli e codule, appesi a corde su muri di calcare.

La Poltrona è una bellissima falesia che si trova a monte di Cala Gonone, a un chilometro circa dal paese. La sua compatta e spettacolare parete principale è famosissima per la roccia grigia di qualità eccezionale; alcune sue vie sono lunghe ben oltre i 100 metri... è un'immensa, ipnotica placca esteticamente perfetta.
Io vi ho arrampicato più volte e appena possibile pubblicherò su questo sito un elenco delle vie ripetute con commenti e foto.

Oggi ci siamo dedicati ai facili monotiri del settore basso a destra.
La via Guendalina è quasi elementare e il grado inferiore a quello indicato sulla guida. Quelle a destra sono linee ancora più semplici.
Diverso è il discorso per la via Dopo il Pesce, e soprattutto per Hey Jude che nella parte centrale presenta un paio di metri dove l'equilibrio e la tenuta dei piedi sono fondamentali (seguendo le piastrine è probabilmente un 6a). Anche la via Sono forse io? obbliga a qualche passaggio meno scontato. Tutte e quattro si sviluppano per 25/30 metri.
Le due immediatamente a sinistra di queste sono vie più lunghe (attenzione!) e nella metà superiore hanno una chiodatura piuttosto distanziata.

Le foto sono di Matteo Turci, dello Speleo Club Forlì

...

     
gianlucacarboni.it © Copyright 2008-2021      Tutti i diritti su testi e immagini sono riservati