Home

gianlucacarboni.it


° Speleologia
° Alpinismo
° Arrampicata
° Escursionismo
° Torrentismo
° Turismo culturale
° Musica


 
stampa questa pagina web | . 1322617
 
Articolo inserito in data 28/12/2009 22:14:36
Grotte in Emilia Romagna
letto 2272 volte in 3744 giorni (0,61)
BUCO I e BUCO II DI RIO DEI COZZI - 20 dicembre 2009

Buco I di Rio dei Cozzi (Forlì-Cesena)

coordinate ED50: N 44°10'55,8" - E 11°55'36,2"
quota:                  114m slm

Buco II di Rio dei Cozzi (Forlì-Cesena)

coordinate ED50: N 44°10'51,4" - E 11°55'34,9"
quota:                  128m slm

- Sono 2 grotticelle situate a destra del tratturo che in 5 minuti di cammino permette di raggiungere la palestra di roccia di Rio dei Cozzi, piacevole luogo frequentato da climbers e speleologi. In particolare la seconda, evidentissima, si trova alla base della parete strapiombante, alta quasi 30 metri, nella quale sono aperte varie vie di considerevole difficoltà.

- Vi abbiamo passato qualche ora di una fredda mattina invernale solo perchè da tempo dobbiamo consegnare ai responsabili del Catasto delle Grotte dell'Emilia Romagna le coordinate e il rilievo di una delle due, altrimenti difficilmente avremmo percorso i pochi km d'auto necessari per arrivarvi da Forlì e disturbato i tanti ragni che giustamente le ritengono casa propria.
In realtà però, sebbene insignificanti dal punto di vista delle dimensioni, hanno differenti peculiarità che le rendono entrambe meritevoli di una visita.
 
- Il buco I si presenta come un traforo largo e basso lungo neppure una decina di metri, che consente di accedere a una inaspettata, interessante dolina di crollo - non saprei cosa altro potrebbe essere - quasi perfettamente circolare. La particolarità è che siamo nello "spungone", un'arenaria calcarea molto utilizzata in passato perchè facilmente lavorabile, ma avara di fenomeni carsici degni di nota come invece reputo che sia questa conformazione.

- Il buco II è in gran parte di origine artificiale (lo sono quasi tutte le cavità conosciute nello "spungone"). La comoda galleria iniziale si immette presto in una seconda ortogonale, ne risulta così una semplice pianta a forma di T. I due rami, simili, sembrano chiudersi, ma entrambi offrono una stretta prosecuzione in brevi cunicoli. La sorpresa è aldilà degli scomodi passaggi: a sinistra, dopo aver strisciato per pochi metri, ci si rialza in una camera circolare dove sono evidenti i resti della muratura in mattoni che isolava l'ambiente dalla roccia sfruttandone con abili incastri le fessure. Il lavoro era accurato, tanto che si notano ancora gli spigoli precisi di quello che doveva essere un ingresso trapezoidale (si allarga verso l'interno) ben definito, la ricercata disposizione dei mattoni, fatti sicuramente a mano e sistemati con tecnica differente a seconda dello scopo, e resti dell'intonacatura con calce. Stessa cosa a destra, ma con una galleria che separa il cunicolo dalla camera, di dimensioni appena maggiori della precedente.
Probabile che i passaggi stretti derivino dalla chiusura volontaria delle gallerie d'accesso alle sale, e che non sia stato unico, e in un solo periodo, l'utilizzo di queste.

 

"Buco I di Rio dei Cozzi: ingresso e traforo"

 

"Buco I di Rio dei Cozzi: traforo e dolina di crollo"

 

"Buco I di Rio dei Cozzi: traforo e dolina di crollo"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: ingresso"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: pianta schematica"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: ingresso e galleria iniziale"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: galleria iniziale"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: parete rocciosa della galleria iniziale"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: incrocio con la galleria ortogonale"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: ramo a sinistra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: cunicolo nel ramo a sinistra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: muratura della camera nel ramo a sinistra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: muratura della camera nel ramo a sinistra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: camera nel ramo a sinistra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: muratura della camera nel ramo a sinistra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: muratura della camera nel ramo a sinistra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: camera nel ramo a sinistra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: camera nel ramo a sinistra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: muratura della camera nel ramo a sinistra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: abitante"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: cunicolo nel ramo a destra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: cunicolo nel ramo a destra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: abitante"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: muratura della camera nel ramo a destra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: muratura della camera nel ramo a destra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: muratura della camera nel ramo a destra"

 

"Buco II di Rio dei Cozzi: galleria d'accesso alla camera nel ramo a destra"

 

VIDEO: passaggio in strettoia e saluti a Teo

 

Alcune foto e il video sono di Fabrizio Bandini, dello Speleo Club Forlì

...

     
gianlucacarboni.it © Copyright 2008-2020      Tutti i diritti su testi e immagini sono riservati